Scuola italiana “Pietro Della Valle”

 
Jump to English Version of this Page
 
Istituto Statuto della scuola Materna Elementari Scuola Media Liceo Scientifico

Programma mensile delle attività e degli obiettivi Scuola Materna - Sezione di Lingua Italiana

SETTEMBRE-OTTOBRE:

Obiettivi: Conoscersi - Il Corpo umano - L'Autunno

Conoscere i compagni, le insegnanti e la scuola cercando di esplorare l'ambiente scolastico, allo scopo di facilitare l'integrazione e l'adattamento affettivo ed emotivo (la sala giochi, gli angoli speciali, i servizi, ecc.), anche come rievocazione dell'ambiente familiare. Conoscere la propria sessualità, denominare, conoscere e rappresentare le parti del sé corporeo attraverso un percorso didattico specifico.
Conoscere il proprio corpo attraverso esercizi fisici, l'igiene personale e una sana alimentazione. Osservare, conoscere e analizzare i dati caratteristici dell'autunno; il mutamento stagionale attraverso i colori, la forma delle foglie secche, la frutta autunnale, la pioggia, la funzione del letargo per alcuni animali; le cause della migrazione degli uccelli.

NOVEMBRE:

Obiettivi: I cinque sensi. Conoscenza dei colori fondamentali: rosso, giallo, verde e azzurro.

Attività: Percezione dei diversi stimoli sensoriali, riconoscimento e discriminazione degli stimoli. Far individuare e analizzare gli organi di senso e far esplorare e sperimentare la potenzialità d'ogni senso. Prendere consapevolezza dell'importanza del tatto ed essere capaci di individuare e discriminare sensazioni tattili: liscio/ruvido/duro/molle/caldo/freddo/bagnato/asciutto. L'udito: suono/rumore. Rumoroso/silenzioso, voce/urlo, capacità di produrre ritmi con il corpo (lento/veloce). L'olfatto: gli odori caratteristici: gradevole/sgradevole. Profumi familiari: caffè, cipolla, aglio, basilico, prezzemolo. . Il gusto: riconoscere i sapori familiari e discriminare il dolce/salato, agro/dolce, piccante. . La vista: percezione e discriminazione dei colori fondamentali: giallo/rosso, verde/azzurro e quelli derivati. Il colore chiaro e scuro. Discriminazione delle dimensioni: grande/piccolo/medio, alto/basso.. Denominare le principali forme geometriche: quadrato/cerchio/triangolo/rettangolo.
Intuire la quantità: 1-2-3-4-5. Attività musicale: "Farfallina bianca", "La canzone dei Colori", "Dimmi tu cosa sai suonare". Sviluppare la capacità d'ascolto e di comprensione di un racconto: "Cappuccetto rosso", "Il pulcino cerca la mamma", "Storia dei cinque sensi".

DICEMBRE:

Obiettivi: Il Natale. Fiabe e favole

Il Natale come tempo di condivisione familiare e affettiva. Aiuto ai poveri. Avvertire e cogliere il senso della festa e dell'amicizia attraverso la costruzione di oggetti che rappresentino un simbolo tipico e tradizionale del Natale da donare agli altri. Preparazione alla festa, ritualità e simbologia di una celebrazione. Preparare un cartoncino augurale. Memorizzare un canto natalizio: "Viva Viva Gesù bambino". Interpretare vari ruoli in una drammatizzazione. Il Babbo Natale da appendere e il Babbo Natale alla finestra. Stelle, fiori, cuoricini ecc.con la pasta e sale da pitturare e appendere nella classe. Preparazione di addobbi, decorazioni e doni. Storie per cogliere nel messaggio natalizio gli aspetti relativi alla fratellanza e all'uguaglianza degli uomini. Consolidare la conoscenza delle quantità e delle forme: quadrato-cerchio e triangolo. Operare classificazioni, sviluppare la grafomotricità. Intuire la differenza tra "grosso-sottile", e "grande-piccolo". Racconto e animazione di varie fiabe. Ordinare le sequenze di una storia illustrata in ordine temporale: "Lo scialle rosso", "Cenerentola", "Pinocchio", "Biancaneve", "L'albero che diceva sempre no", "L'albero Carletto". Discriminare la bontà dalla cattiveria, il vero dal falso, distinguere il passato dal presente e conoscere la natura (bosco-animali). Canzone: "Gli animali cantano", "Giro Giro tondo", "La zanzara Rosa".

GENNAIO:

Obiettivi: L'inverno; il tempo.

La stagione invernale. Aspetti climatici e le caratteristiche stagionali determinate dal freddo.

Attività: Uscite brevi finalizzate alla scoperta e alla conoscenza dei fenomeni di questa stagione. Attività che coinvolgono i bambini nella conversazione, nella formulazione di ipotesi e nello scambio di idee; lettura di racconti, attività grafiche e pittoriche per rappresentare alcuni aspetti della natura invernale. Drammatizzazione di situazioni e momenti invernali (L'arrivo dell'inverno). Giochi imitativi dei comportamenti animali; i colori grigio-bianco-nero. Gli animali del freddo. I frutti invernali. Proprietà della neve. Poster dell'albero dell'inverno con la tecnica del collage. Realizzazione del pupazzo di neve e rispettiva filastrocca. Quadretto sull'inverno con la tecnica della pasta e sale.
Il tempo: Concetto di successione temporale:prima/dopo, giorno/notte, ieri/oggi/domani. Scandire un'esperienza in due sequenze (prima-dopo). Cogliere le azioni della giornata. Strumenti che servono per misurare il tempo (orologio-clessidra-calendario). Realizzazione del libro della giornata e di un oggetto che misura il tempo. Canzone: "L'orologio". Esercizi per il coordinamento oculo-manuale, linee oblique, linee circolari, curvilinee e percorsi circolari. Conoscenza di forme, di dimensioni, di rapporti spaziali. Discriminare i concetti topologici vicino/lontano.

FEBBRAIO:

Obiettivi: Il Carnevale, percezione globale dei colori , le forme.

Conoscere i simboli del carnevale e il significato delle principali maschere.

Attività: Realizzazione delle maschere preferite per ciascun bambino con tecniche diverse; festoni, addobbi per l'aula per la festa del carnevale a scuola.
Lettura delle espressioni del viso: riso, pianto, sorriso/broncio, paura/felicità, tristezza.
Esercizi di prescrittura: disegni con stelle filanti:ad onde, diritte,arrotolate, oblique, ecc. . I colori del vestito d'Arlecchino, esercizio di "lettura dei colori" che costituiscono il vestito d'Arlecchino. Attività di gruppo nell'esercizio di "collage del vestito d'Arlecchino" mediante il mosaico dei rombi di vari colori che i bambini dovranno incollare sulla superficie dello "schema corporeo" delineato sul foglio grande steso sul pavimento. Canzone: "Evviva il Carnevale".
Forme: Attività: riconoscere forme simili; confrontare e distinguere le diverse forme dei pezzi per le costruzioni. Riconoscere il quadrato-cerchio-triangolo-rettangolo. Abbinare forme geometriche uguali. Disegnare forme geometriche. Cogliere i particolari diversi e raggruppare immagini uguali. Il paesaggio delle forme. Sequenze ritmiche variabili per forme e dimensioni. Dalle forme ai segni alfabetici (es. al triangolo colleghiamo i grafemi A. e V. ecc.). Associare forme e colore. Filastrocca delle forme. Concetto di quantità tanto/pochi e concetti topologici. Il numero 4 e 5.

MARZO:

Obiettivi: La primavera. Educazione ecologica. La Festa del papà.

La stagione primaverile in tutte le sue manifestazioni, il risveglio della natura, il cambiamento di temperatura.

Attività: osservazione dell'ambiente naturale per individuare gli elementi che differenziano la stagione attuale con la precedente. Lettura del poster della primavera. Espressione grafica individuale. Individuare lo sviluppo di una pianta; conoscere gli elementi naturali necessari allo sviluppo delle piante. Individuare e riconoscere alcune caratteristiche degli insetti e uccelli. Conoscere un insetto utile: l'ape. Realizzazione dell'ape con la tecnica del collage. Come nasce una farfalla. Ascolto della canzone e animarla mimando i movimenti. La metamorfosi dell'insetto e comporre un cartellone per la classe: un buchetto, il bozzolo, la farfalla.
Individuare la successione temporale "prima/dopo". Canzone: "Cu-cù". Addobbi per la classe di elementi primaverili. Drammatizzazione del racconto: "Il piccolo fiore rosa" e canto popolare "Il mio fiore". Ricostruzione della storia in quattro scenette e degli elementi in "S" presenti in ordine logico-temporale. Classificare gli esseri viventi in: animali, persone, vegetali. Individuare le caratteristiche dei mammiferi e ovipari e le caratteristiche dei pesci.
Storia di "Fata primavera" e la sua bacchetta magica e di: "Il figlio del vento". I suoni del vento collegarli con le vocali.
Educazione ecologica: Attività: attività d'ascolto e di comprensione del linguaggio verbale su argomenti che riguardano il problema ecologico, per conoscere le conseguenze ecologiche di un comportamento scorretto, per conoscere alcuni materiali inquinanti e non. Storie: "L'uomo dei palloncini" che tratta l'argomento dell'inquinamento atmosferico. (esercizi su relazioni causa-effetto e sulla capacità di organizzare sequenze spazio-temporali).
Poesia: "Il fumo". Disegno del simbolo che vieta di fumare. Poesia: "I sacchetti di plastica" e conversazione sull'inquinamento ambientale. Storia della "Gabbianella e il gatto": conversazione sull'inquinamento del mare. Il petrolio: dove si trova il petrolio, illustrazioni o disegni sull'utilizzo del petrolio nei mezzi di trasporto, nelle industrie e nel riscaldamento abitativo. Presentazione di illustrazioni che presentano comportamenti corretti e scorretti da individuare.
Avviare i bambino alla raccolta differenziata, spiegare cosa è il riciclaggio.
La festa del papà: conversare sul ruolo che il papà ha all'interno della famiglia. Realizzazione di una cornice di cartone ondulato dipinto con pennelli e applicazione di cuoricini di pasta, al centro una foto del bambino/a a scuola. Disegno libero sulla figura del papà. I vari mestieri nella società e verbalizzare le proprie idee in merito al lavoro del padre d'ogni bambino. Racconto: "Il regalo di Fabrizio"; il gioco dei mestieri.

APRILE:

Obiettivi: La Pasqua ; Educazione stradale.

Conoscere il significato della Pasqua in tutte le sue manifestazioni. Comprendere i valore della fratellanza, conoscere e sperimentare l'altruismo e condividere con i compagni sentimenti di amicizia. Riconoscere i simboli pasquali e preparare un cartoncino augurale con tecniche diverse. Racconto: "L'uovo di pasqua" e " Le uova di cioccolato" e comprensione del testo. Conoscere e memorizzare i giorni della settimana. In riferimento ai racconti stimolare una conversazione sui cibi e su un corretto comportamento igienico. Realizzazione di un simbolo pasquale con la tecnica della pasta e sale. La storia: "Il lupo e i sette capretti" e rispettive schede inerenti al racconto, drammatizzazione del racconto.Educazione stradale: Attività: la strada. Chi regola il traffico. Il vigile e il suo compito. Riconoscere la destra dalla sinistra. Apprendere il corretto comportamento per attraversare la strada. Riconoscere le strisce pedonali come segnale per l'attraversamento. Il semaforo e i suoi tre colori. Realizzazione del semaforo. Riconoscere gli elementi grafici che caratterizzano alcuni segnali stradali e spiegare che ogni forma dei cartelli ha un significato. Racconto: "Il grattacielo e la casetta" e "I tre porcellini". Realizzazione dei segnali stradali più riconosciuti.

MAGGIO-GIUGNO:

Obiettivi: La Festa della mamma. L'acqua. Arriva l'estate.

Avviare il bambino alla comprensione del nuovo ruolo sociale assunto dalla donna/mamma. Esprimere verbalmente i sentimenti provati per la madre in diverse situazioni. Eseguire il gioco dei mimi scegliendo alcune azioni eseguite quotidianamente dalla mamma. Filastrocca popolare: "Ad ognuno la sua mamma". Individuare le mamme e i cuccioli di molti animali e realizzazione di un disegno sul tema trattato. Un piccolo dono da offrire alla mamma il giorno della sua festa: un vasetto di fiori molto speciale.
Attività: esercizi schede e attività di ascolto per capire l'utilità dell'acqua per tutti gli esseri viventi. Le proprietà dell'acqua; il ciclo dell'acqua; trasformazioni dell'acqua. Galleggiamento e affondamento nell'acqua immergendo oggetti di legno, di ferro, di plastica, di sughero, di stoffa, ecc. Far capire ai bambini che con l'acqua le cose si trasformano (con piccoli esperimenti). L'utilità dell'acqua: lavarsi, bere, nutrirsi e vivere. Sperimentare i fenomeni dell'evaporizzazione con il calore, della solidificazione con il freddo. Giocare con le quantità di acqua (travaso) e distinguere tanto pieno, più pieno/meno pieno. Lavoretto manuale: la barca e la rappresentazione del ciclo dell'acqua (sole-cielo-nuvole-pioggia). Differenza tra l'acqua del mare, piovana e l'acqua dei laghi.
Arriva l'estate: Attività: proporre ai bambini diverse esperienze che li portano a scoprire che cosa accade alla natura in estate. La frutta estiva, la temperatura e come queste trasformazioni influiscano anche sulla vita quotidiana, sulle abitudini, sui giochi, sul cibo, sugli indumenti che indossiamo. Far scoprire il piacere delle vacanze e la differenza fra montagna e mare. Storia: "Carletto e l'estate". Poster sulla stagione estiva e sull'ambiente marino. Realizzazione di "La lucertola molletta". Le api e dalle api al miele. Filastrocca delle api e animazione della filastrocca. Costruzione dell'ape regina.

Homepage
NEWS
Istituto
Cartina della Scuola
Photogallery
Corsi Italiano
extra
Giornalino
Staff
Contact
Download
Links
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©2004-2011 Copyrights of “Pietro Della Valle” School. All rights reserved.
Webmaster: Puia Razavieh